B – Il rifugio alpino


Descrizione:

È una stanza piccola e apparentemente poco accogliente. In realtà questo era il ricovero di coloro che volevano scalare la montagna. Un luogo dove trovare riposarsi, mangiare e scaldarsi, dove incontrare altri alpinisti. Siamo in un rifugio alpino.
Nella stanza abbiamo messo alcuni oggetti utilizzati in alta montagna fino a 60 anni fa. Le ghette in lana servivano a scaldare le gambe degli alpinisti, non esistevano ancora i tessuti termici, ma soprattutto erano necessari per non far passare la neve all’interno delle scarpe, evitando che le temperature molto fredde in alta quota causassero il congelamento dei piedi. All’interno del rifugio c’è anche una vecchia borraccia, come sono diverse da quelle di oggi! Nel cassetto ci sono alcuni oggetti utilizzati dai primi alpinisti: occhiali per proteggersi dal sole, una gavetta in cui scaldavano i pasti, piccole scatole per il cibo e alcuni diari di viaggio. Ci sono anche i primi ramponi, che permettevano una migliore aderenza dello scarpone sul ghiacciaio e le scarpe che venivano utilizzate all’inizio del ‘900, più di 100 anni fa. Come sono cambiate le cose, non è vero?



Close Menu